Chi Siamo

Siamo un piccolo gruppo di genitori che si è riunito per formare un’associazione attraverso la quale offrire ai nostri figli un’educazione democratica/libertaria.

Un’educazione democratica pone bambini ed adulti in una condizione egualitaria: entrambi possono scegliere come organizzare l’ambiente in cui ricevono l’educazione impartita. Il fulcro di questo approccio educativo è l’assemblea in cui grandi e piccoli si riuniscono per operare delle scelte e stabilire delle regole. Altro aspetto importante è la facoltatività delle lezioni. Nessun bambino è obbligato ad apprendere qualcosa a cui non è interessato. I metodi coercitivi sono sempre disfunzionali perchè negano la libertà di cui ogni bambino è capace.

Poggio d’oro è anche una comunità di genitori, bambini e accompagnatori. Lavoriamo e cresciamo insieme.

Come associazione onlus ogni anno sposiamo di comune accordo delle cause e lavoriamo a progetti di utilità sociale.

img

Il Team

 

img

Elena, Maestra / Accompagnatrice

Si Ciao! Mi chiamo Elena e sono nata a Novara il 24 gennaio del 1986. Nel 2004 ho preso la maturità classica, dopo la quale mi sono orientata verso il mondo della pubblicità, perché mi piaceva, e mi piace tuttora, sia scrivere che disegnare.

Nel 2007 mi sono laureata all’Istituto Europeo di Design di Torino in Art Direction e Copywrting; ho iniziato quasi subito a lavorare in una grande agenzia come Copywriter Junior.
Dopo qualche anno, (ne avevo venticinque), ho incontrato, travestito da depressione, uno spirito critico che non sapevo di avere. La mia vita non mi piaceva più sotto il profilo etico, ambientale, politico e della salute. Esisteva qualcosa di diverso? Qualcuno lo aveva cercato e lo stava sperimentando? Ho cominciato ad interessarmi alla vita alternativa e comunitaria e mi sono iscritta a Psicologia per avere la possibilità di lavorare aiutando gli altri. Nel 2012 mi sono trasferita in Toscana, cambiando pian piano abitudini e stile di vita; ho completato il tirocinio in terapia familiare a Siena e nel 2014 mi sono laureata all’Università di Torino. Dopo la laurea ho viaggiato per l’Europa in cerca di ecovillaggi e comunità.
Nel 2015 ho incontrato i bambini ed è stato un incontro magico! Lavorare insieme a loro mi ha trasmesso un grande entusiasmo. Ho cominciato come educatrice di sostegno nelle scuole pubbliche di Follonica, incontrando tanti casi diversi e tutti speciali. A contatto con la quotidianità delle scuole statali mi sono interrogata sulla qualità della giornata scolastica e mi sono interessata a realtà più libere e che concedessero ai bambini più tempo all’aperto. Ho collaborato con Poggiodoro come come insegnante di inglese (2018), mentre attualmente seguo il progetto pre-scolare “La Casa nel Bosco”.
Non seguo un metodo educativo specifico ma proseguo la ricerca e lo studio in modo onnivoro, spaziando dalla Montessori alla neuroeducazione, alle idee libertarie, utilizzando nella pratica ciò che si adatta e “risuona” con una particolare situazione (“L’uso di un “metodo” – qualunque metodo – non soltanto è inutile, ma anche negativo, perché riduce i bambini a oggetti rispetto alle persone che sono le più care e le più vicine a loro. Secondo i medici e i ricercatori è ormai tempo di cambiare il nostro tipo di relazione nei confronti dei bambini, modificando il rapporto da soggetto-oggetto a soggetto-soggetto.” Jasper Juul, “il bambino è competente”). Mi approccio ai bambini con molta umiltà e apertura, facendo sempre attenzione a non usare nei loro confronti nessun tipo di violenza e lasciandoli il più possibile liberi di sperimentare, comunicare ed essere. Cerco di trasmettere loro la mia passione per la musica, per la lettura e per la creatività in generale.

Cristina, Presidente dell’associazione

Si Diploma nel 2006 al Liceo della Formazione Santa Caterina, di Siena.Nel 2009 conclude gli studi e diventa Operatore Socio Assistenziale per l’Infanzia. Nel corso degli anni acquisisce sempre più autonomia e organizza e segue laboratori tematici per bambini dai 3 ai 14 anni che le permettono di avvicinarsi sempre di più a quelle che sono le sue inclinazioni: la natura e la riscoperta dell’autenticità. Comincia un approfondimento autodidatta delle realtà pedagogiche “alternative” (scuola libertaria, educazione esperenziale, outdoor education, scuola nel bosco…). Ha modo di confrontarsi con alcuni genitori e, nel 2016 incontra un “rara avis” e viene a conoscenza del progetto Poggio d’Oro. Da settembre 2016 è la maestra dei “piccini” della scuolina Poggio d’Oro, i bambini che, per convenzione, rientrano nell’età della scuola dell’infanzia.

img

È cofondatrice di Liditalia, associazione culturale che si occupa dei migranti richiedenti asilo residenti nel territorio della Val d’Asso. Da settembre 2016 inizia una collaborazione con Poggio d’Oro , attraverso l’inserimento di volontari richiedenti asilo nella scuola.

È da poco “ambasciatrice GrRes (Gift Real Resources Eco-technic Society) un progetto formativo che attraverso i seminari “CxC-Conoscere per Cambiare”, mira all’acquisizione di una nuova consapevolezza, alla scoperta di noi stessi e delle possibilità che abbiamo di modellare la nostra realtà.

img
Le famiglie che si iscrivono a Poggio d’ Oro diventano membri dell’associazione che è la base della nostra comunità. Alcuni membri organizzano attività per le famiglie durante l’anno e noi tutti contribuiamo alla gestione e manutenzione della scuola giornalmente.È anche possibile, per i membri associati, partecipare ai laboratori del Sabato e ai campi estivi usufruendo di prezzi ridotti.

Elena, maestra scuola materna

 

  • Silvia, vicepresidente
  • Rikke, maestra d’arte
  • Barbara, affiancamento maestri e pulizie
  • Sherif, affiancamento maestri
  • Fadera, affiancamento maestri
  • Alessandro, insegnante orticultura
  • Adrian, insegnante nel bosco
  • Nicola, insegnante aikido